Politica antiriciclaggio

Politica antiriciclaggio

 

 

Firstfinancialbancnon tollera il riciclaggio di denaro e sostiene la lotta contro i riciclatori di denaro. Firstfinancialbancsegue le linee guida stabilite dal Joint Steering Group per il riciclaggio di denaro. Il Regno Unito è membro a pieno titolo del Financial Action Task Force (FATF), l’organismo intergovernativo il cui scopo è combattere il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo.

 

Firstfinancialbancora ha politiche in atto per scoraggiare le persone dal riciclaggio di denaro.

 

 

Queste politiche includono:

 

assicurare che i clienti abbiano una prova di identificazione valida e che conservino registrazioni di informazioni di identificazione

 

determinare che i clienti non sono noti o sospetti terroristi controllando i loro nomi contro elenchi di terroristi noti o sospetti

 

informare i clienti che le informazioni fornite possono essere utilizzate per verificare la loro identità seguire da vicino le transazioni monetarie dei clienti

 

Non accettare contanti, vaglia, transazioni con terzi, trasferimenti di case di trade o trasferimenti Western Union.

 

Il riciclaggio di denaro avviene quando i fondi di un’attività illegale / criminale vengono trasferiti attraverso il sistema finanziario in modo tale da far sembrare che i fondi provengano da fonti legittime.

 

 

Il riciclaggio di denaro di solito segue tre fasi:

 

in primo luogo, le disponibilità liquide o equivalenti sono collocate nel sistema finanziario

 

in secondo luogo, il denaro viene trasferito su altri conti (ad esempio conti futures) attraverso una serie di transazioni finanziarie destinate a oscurare l’origine del denaro (ad esempio, eseguire operazioni con poco o nessun rischio finanziario o trasferire i saldi dei conti ad altri conti)

 

Infine, i fondi vengono reintrodotti nell’economia in modo che i fondi sembrino provenire da fonti legittime (ad esempio chiudere un conto di futures e trasferire i fondi su un conto bancario).

 

I conti di trading sono un veicolo che può essere usato per riciclare fondi illeciti o per nascondere il vero proprietario dei fondi. In particolare, un conto di trading può essere utilizzato per eseguire transazioni finanziarie che aiutano a oscurare le origini dei fondi.

 

Firstfinancialbanc.com indirizza i prelievi di fondi alla fonte originaria di rimessa, come misura preventiva.

 

L’Antiriciclaggio internazionale richiede che le istituzioni di servizi finanziari siano consapevoli dei potenziali abusi di riciclaggio di denaro che potrebbero verificarsi in un conto cliente e implementino un programma di conformità per scoraggiare, rilevare e segnalare potenziali attività sospette.

 

Queste linee guida sono state implementate per proteggere Firstfinancialbance i suoi clienti.

 

Per domande / commenti relativi a queste linee guida, ti preghiamo di contattarci all’indirizzo [email protected]

 

 

Cos’è il riciclaggio di denaro?

 

Il riciclaggio di denaro è l’atto di nascondere denaro ottenuto illegalmente, quindi la fonte sembra legittima. Aderiamo a leggi severe che rendono illegale per noi o per i nostri dipendenti o agenti di impegnarsi o tentare consapevolmente di intraprendere attività legate al riciclaggio di denaro. Le nostre politiche antiriciclaggio aumentano la protezione degli investitori e i servizi di sicurezza dei clienti, oltre a offrire processi di pagamento sicuri.

 

Identificazione

 

La prima protezione contro il riciclaggio di denaro è la verifica sofisticata di Know-Your-Client (KYC). Per garantire la conformità con le normative AML standard, è necessario presentare la seguente documentazione:

 

  • Prova di identificazione: una copia chiara della parte anteriore e posteriore del documento d’identità con fotografia emesso dal governo, vale a dire un passaporto valido, una patente di guida o una carta d’identità.

 

  • Prova di residenza: un documento ufficiale rilasciato negli ultimi 3 mesi, in cui si afferma chiaramente il proprio nome e indirizzo come registrati su Firstfinancialbanc. Può trattarsi di una bolletta (ad esempio d’acqua, elettricità o rete fissa) oppure estratto conto bancario. Assicurati che la tua copia includa:

 

 

[1]

  • Il tuo nome completo e legale

 

  • Il tuo indirizzo di residenza completo

 

  • Data di rilascio (negli ultimi 3 mesi)

 

  • Nome dell’autorità emittente con un logo o un timbro ufficiale

 

  • Copia della parte anteriore e posteriore della carta di credito: per garantire la privacy e la sicurezza, devono essere visibili solo le ultime 4 cifre della carta di credito. Puoi anche coprire le ultime 3 cifre sul retro della tua carta (codice CVV).

 

Si noti che i requisiti normativi differiscono in alcuni paesi e potrebbe essere necessario richiedere ulteriore documentazione.

 

 

 

Monitoraggio

 

Non accettiamo pagamenti da parte di terzi. Tutti i depositi devono essere effettuati a tuo nome e corrispondono ai documenti KYC presentati. A causa delle politiche di regolamentazione AML, tutti i fondi prelevati devono essere restituiti alla fonte esatta da cui sono stati ricevuti. Ciò significa che i fondi originariamente depositati tramite bonifico bancario verranno restituiti allo stesso conto quando viene effettuata una richiesta di prelievo. Allo stesso modo, se si deposita tramite carta di credito, i fondi saranno restituiti alla stessa carta di credito quando viene effettuata una richiesta di prelievo.

 

 

 

Non accettiamo, in nessun caso, depositi in contanti o versamenti in contanti quando vengono effettuate richieste di prelievo.

 

Segnalazione

 

 

 

Il regolamento AML ci impone di monitorare e tracciare transazioni sospette e segnalare tali attività alle forze dell’ordine competenti. Ci riserviamo inoltre il diritto di rifiutare un trasferimento in qualsiasi momento se riteniamo che il trasferimento sia collegato in qualsiasi modo a attività criminali o riciclaggio di denaro. La legge ci proibisce di informare i clienti in merito alle segnalazioni presentate alle forze dell’ordine riguardo attività sospette.

[1]